fbpx
13 Gennaio 2021

“Leggere per trasformare”, secondo appuntamento con il libro “All’ombra dei ciliegi giapponesi”

Giovedì 14 gennaio alle 18 su Google Meet

Continuano anche nel mese di gennaio gli appuntamenti con la lettura promossi da CoPerSaMM, la Conferenza Permanente per la Salute Mentale nel Mondo Franco Basaglia, che attraverso il progetto “Leggere per trasformare”, finanziato dalla Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, intende riprendere pubblicamente il discorso attorno ai temi della cittadinanza e del diritto alla salute. L’associazione di promozione sociale, costituita a Trieste nel 2010 dai più stretti collaboratori di Franco Basaglia e oggi presieduta dalla psichiatra Giovanna Del Giudice, opera nel campo della salute mentale e della tutela dei diritti umani delle persone più fragili e giovedì 14 gennaio alle 18 su Google Meet proporrà un incontro con “All’ombra dei ciliegi giapponesi” di Antonio Slavich, un testo dell’Archivio critico della salute mentale pubblicato nel 40° della Legge Basaglia nella Collana 180 delle Edizioni alpha beta Verlag di Merano, che racconta il momento in cui prese avvio il lento e progressivo smontaggio dell’istituzione manicomiale, senza nascondere le emozioni, i dubbi, la sofferenza, le frustrazioni di quei primi tempi.“

Giovedì 14 gennaio alle 18 su Google Meet

Continuano anche nel mese di gennaio gli appuntamenti con la lettura promossi da CoPerSaMM, la Conferenza Permanente per la Salute Mentale nel Mondo Franco Basaglia, che attraverso il progetto “Leggere per trasformare”, finanziato dalla Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, intende riprendere pubblicamente il discorso attorno ai temi della cittadinanza e del diritto alla salute. L’associazione di promozione sociale, costituita a Trieste nel 2010 dai più stretti collaboratori di Franco Basaglia e oggi presieduta dalla psichiatra Giovanna Del Giudice, opera nel campo della salute mentale e della tutela dei diritti umani delle persone più fragili e giovedì 14 gennaio alle 18 su Google Meet proporrà un incontro con “All’ombra dei ciliegi giapponesi” di Antonio Slavich, un testo dell’Archivio critico della salute mentale pubblicato nel 40° della Legge Basaglia nella Collana 180 delle Edizioni alpha beta Verlag di Merano, che racconta il momento in cui prese avvio il lento e progressivo smontaggio dell’istituzione manicomiale, senza nascondere le emozioni, i dubbi, la sofferenza, le frustrazioni di quei primi tempi.“

Altri articoli che potrebbero interessarti
Dal 26 Novembre 2021 al 20 Febbraio 2022

A partire dal 26 novembre, al Salone degli Incanti di Trieste verrà presentata per la prima volta al mondo la più grande mostra sul mondo dei videogiochi.

VIDEOGAMES!, il nuovo progetto a firma di Arthemisia, vuole raccontare la nascita e l’evoluzione dei videogiochi, dai primissimi esperimenti degli anni ’50 fino alle realizzazioni più attuali, consentendo al pubblico di prendere parte attiva alla mostra, giocando con la maggior parte dei dispositivi, vecchi e nuovi.

Spesso guardato con sospetto – nonostante la sua popolarità e le sue notevoli potenzialità comunicative e narrative – il videogioco ha una storia di oltre mezzo secolo durante il quale sviluppo e innovazione lo hanno portato a diventare un importante settore dell’industria dell’intrattenimento e uno dei linguaggi principali della società, diventando fenomeno di massa.
Il percorso si sviluppa in 18 stazioni cronologiche attraverso le quali il visitatore può ripercorrere le fasi fondamentali dell’evoluzione del videogioco: dagli antenati dei videogames agli esperimenti più moderni; dai primi grandi successi al boom delle sale giochi fino ai mitici Cabinati Arcade, strumenti di aggregazione per intere generazioni.

8 Settembre 2021

18-19 settembre
L’ottava edizione della MFTS si terrà sabato 18 e domenica 19 settembre 2021 in Piazza Unità d’Italia.
La Call for Makers termina il 1° Settembre, ma sei hai un progetto interessante puoi ancora iscriverti “last minute”, faremo del nostro meglio per trovare dello spazio per te! Oppure vieni ad aiutarci come volontario!

Scarica l’annuncio dato durante la conferenza stampa del 25 giugno (PDF).

Scarica il volantino della Call for Makers (PDF).

Restart Party:
Quest’anno la Maker Faire Trieste ospiterà anche un variegato Restart Party, un evento gratuito in cui un gruppo di riparatori ti aiuterà ad aggiustare guasti e malfunzionamenti. Maggiori informazioni QUI.

Edizione precedente:
La Maker Faire Trieste 2020 si è svolta il 4 e 5 settembre (venerdì e sabato, dalle 14 alle 21) nella piazza principale di Trieste, Piazza Unità d’Italia, di fronte al mare e circondata dallo storico palazzo del Municipio e dagli altri splendidi edifici che adornano la piazza… il luogo più meraviglioso per un evento incredibile!!!

8 Settembre 2021

dal 9 al 12 settembre

Dopo le tappe di Paluzza-Timau, Resia e Gorizia, la settima edizione del “Up The Gain Festival”, coordinata dall’associazione giovanile Examina, approda a Trieste ampliando così il suo raggio d’azione in tutto il Friuli Venezia Giulia. Nel capoluogo regionale, il ricco calendario di eventi, trova ospitalità dal 9 al 12 settembre sul Colle di San Giusto, al Polo Giovani Toti, sede del PAG Progetto Area Giovani del Comune di Trieste (ingresso eventi da via del Castello, 1).

Il Festival nasce da un fitto lavoro di rete tra associazioni giovanili che è stato riconosciuto con un finanziamento della Regione Autonoma FVG. Le riflessioni e le proposte artistiche presentate sviluppano trasversalmente il concetto di “confine/frontiera” legate a temi importanti come la violenza di genere e l’omotransfobia, la comunicazione scientifica, le abitudini alimentari e l’ecosostenibilità.

A partire dalle 18.00 di giovedì 9 settembre fino al 12 settembre, sarà possibile visitare la mostra d’arte, itinerante e multidisciplinare “Atinia”, organizzata dal collettivo giovanile I Cinque Soli, che racconterà, tramite le opere dei giovani artisti, frontiere e confini. La mostra si avvale della collaborazione di Gruppo78 e di Elica, gruppo accreditato al PAG Progetto Area Giovani.

Alle 21.00 del 10 settembre va in scena il format/concerto “Concerts with Concepts”, a cura dell’associazione Acsreos, dove la musica di artisti, emergenti e non, accompagna gli interventi di esperti e divulgatori.

L’11 settembre dalle 18.00 alle 19.30 si terrà il workshop “Evadere dal proprio confine” a cura di The Lab Collettivo Contemporaneo, una sessione di movimento spontaneo per sperimentare lo spazio che ci separa ed esplorare il contatto con l’”altro”. Non è necessario essere danzatori/danzatrici.

Alle 18.00 del 12 settembre presentazione del libro “I fantasmi di Trieste” mentre dalle 19.30 The Lab – Collettivo Contemporaneo coordina l’incontro “I contenitori dell’Io e dell’Altro” che confluisce nella performance site-specific “Le Krivapete” con cui si chiudono i quattro giorni di “Up the Gain” a Trieste.

Per info e prenotazioni www.associazioneexamina.it e sui social delle associazioni

Green Pass o tampone negativo entro le 48h richiesto all’ingresso

7 Settembre 2021

TRIESTE 6 SETTEMBRE 2021
GORIZIA/NOVA GORICA 6-8 STTEMENBRE 2021
GRADISCA D’ISONZO 9-12 SETTEMBRE 2021

L’edizione 2021 si apre, il 6 settembre, con un’importante anteprima a Trieste in cui il Collettivo lunAzione accompagnerà il pubblico in una performance itinerante alla scoperta della SISSA, delle persone che ci lavorano, degli studi che si svolgono e delle relazioni che si creano.

Dal 6 all’8 settembre il Festival fa tappa a Gorizia proponendo tre diverse performance itineranti a cielo aperto, tre spettacoli urbani che presentano format e linguaggi diversi, dalla danza al teatro, al video. Prevedendo sempre un pubblico attivo e partecipe.
Dal 9 al 12 settembre In\Visible Cities si sposta a Gradisca d’Isonzo, sempre più il cuore pulsante del Festival, per 4 giorni di iniziative diffuse in tutto il centro urbano, dal pomeriggio fino a tarda sera. 25 appuntamenti tra spettacoli, percorsi itineranti con cuffie wi-fi, installazioni multimediali, concerti e incontri che invaderanno sale e teatri, piazze e parchi. Con una novità: da quest’anno, grazie a “Gradisca città visibile”, inizieremo ad ospitare alcuni eventi in parchi e cortili privati, dando la possibilità al pubblico di scoprire e apprezzare nuovi affascinanti e suggestivi spazi del centro.

6 agosto 2021

Vivi da protagonista il Festival della ricerca scientifica!

Trieste Next è il Festival della Ricerca Scientifica che si svolgerà dal 24 al 26 settembre 2021 a Trieste, in diverse sedi del centro città. Il focus della decima edizione è TAKE CARE. LA SCIENZA PER IL BENESSERE SOSTENIBILE e intende presentare al grande pubblico lo stato dell’arte della ricerca scientifica nel settore e favorire il dialogo e il confronto costruttivo tra le discipline STEM e le scienze umane e sociali.

Anche quest’anno Trieste Next promuove il “Progetto Volontari”, per permettere a tutti gli studenti e le studentesse dell’Università di Trieste di vivere da protagonisti la manifestazione. I volontari saranno in prima linea nell’organizzazione dell’evento e faranno un’esperienza davvero coinvolgente e formativa all’interno di una manifestazione di forte richiamo, con un programma ricco di appuntamenti e di grandi ospiti, che per tre giorni animerà la città di Trieste.

Il bando è rivolto a studenti e studentesse dell’Università di Trieste disponibili a fornire un supporto organizzativo nei giorni precedenti e nel periodo di svolgimento della manifestazione (24-25-26 settembre 2021). Candidature entro il 5 settembre 2021.

Strutture e Servizi Sanitari
A tua disposizione