Descrizione

Ritorna il festival d’impegno civile di Cinemazero, fra i pochi in Italia che si svolgerà in presenza.
Dopo il rinvio a causa del lockdown la XIII edizione si terrà a Pordenone dall’11 al 15 novembre!

Pordenone Docs Fest – Le Voci dell’Inchiesta, il festival di documentario di impegno civile di Cinemazero, con il sostegno del MIBACT Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo, della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, del Comune di Pordenone – Assessorato alla Cultura, dopo essere stato rinviato a marzo a programma praticamente chiuso per causa del lockdown, ritorna a Pordenone dall’11 al 15 novembre per un’edizione tutta in presenza.

“Il documentario ritorna al cinema, ce n’è bisogno!” – afferma Riccardo Costantini, coordinatore del festival “Siamo contenti di poter annunciare queste date, che segnano un ritorno alla normalità e ci consentono di offrire un lavoro importante per la comunità, visti i temi sociali e d’attualità dei film. Ci siamo interrogati a lungo, ad aprile scorso, mese in cui si sarebbero dovute tenere LeVoci dell’Inchiesta, se realizzare l’edizione in pieno lockdown, completamente online, oppure aspettare e lavorare per realizzare un’edizione in presenza, con pubblico e incontri, per non rinunciare alla vera anima del festival.”
“Siamo convinti di aver fatto la scelta giusta” – aggiunge Giovanni Lessio, presidente di CInemazero – “e a confermarcelo sono anche i numerosi sponsor, gli amici, registi, ospiti e un pubblico affezionato che a oggi hanno già confermato presenza e loro appoggio incondizionato per questa edizione. In questi mesi di ripresa abbiamo sempre garantito un servizio culturale e sociale al nostro territorio, di vicinanza, di sostegno, di impegno. Riproporre il festival è anch’esso un segno forte e inequivocabile di come la nostra Associazione sia e rimanga un polo culturale indispensabile per la nostra città e per tutto il territorio. ”

“Dopo il rinvio della manifestazione prevista per il mese di aprile 2020 a causa delle misure di contenimento della pandemia oggi, l’organizzazione dell’evento in presenza – rileva l’Assessore Regionale alla Cultura e Sport Tiziana Gibelli – testimonia come anche Cinemazero non si sia arreso alle difficoltà e alle incertezze di questo periodo così difficile e, anzi, ha lavorato per cercare di trovare delle soluzioni efficaci che permettano al pubblico di godere della manifestazione dal vivo e in sicurezza. Tutto ciò è importante – conclude l’Assessore – soprattutto per il pubblico e per tutti gli appassionati che con le precauzioni e le regole necessarie, possono nuovamente godere delle emozioni che il cinema sa dare.”
“Come Comune di Pordenone ed Assessorato alla cultura” – incalza Pietro Tropeano, assessore alla cultura di Pordenone – “siamo particolarmente felici di collaborare alle Voci dell’Inchiesta. Un Festival di eccellenza giunto oramai alla 13° edizione che fa di Pordenone, per alcuni giorni, la protagonista del documentario internazionale. Una festa del cinema che completa sapientemente, grazie all’impegno, alla passione e all’entusiasmo di Cinemazero l’offerta culturale del nostro territorio e della nostra regione.”
Un festival necessario, un servizio di approfondimento e aggiornamento – legato ai temi sociali toccati dal festival – che si articolerà principalmente nelle sale di Cinemazero con delle incursioni online, sulla piattaforma di Cinemazero e Visonario di Udine AdessoCinema.
Sì è deciso di non modificare nulla del precedente palinsesto del festival. “A marzo, a un mese dal festival” – aggiunge Costantini – “il nostro programma era completo e strutturato. Ci siamo chiesti più volte, in questi mesi, se sovvertire il programma o modificare le tematiche che nel corso dei 4 giorni sarebbero stati il nostro fil rouge. Abbiamo deciso di non modificare molto, perché crediamo che il festival debba essere e sia un segnale di ripresa di normalità e soprattutto perché vogliamo tenere fede alla scelta fatta in precedenza, senza lasciarci trasportare da tematiche legate al periodo vissuto o che stiamo vivendo.”
Come sempre spazio alle anteprime, a laboratori, incontri e seminari, accompagnati da documentari provenienti dai migliori festival in circolazione.
A precedere il festival il consueto appuntamento con Aspettando Le Voci: tre documentari, per avvicinarsi alle varie tematiche di questa edizione, in programmazione a Cinemazero giovedì 22 ottobre, il 29 ottobre e il 5 novembre. Tre film eccezionali e prulipremiati, che il pubblico attende da molto tempo: Midnight Traveller, Honeyland e Unfit -La psicologia di Donald Trump.


Per tutte le informazioni, per sapere come accreditarsi e gli appuntamenti con Aspettando Le Voci consultare il sito: www.voci-inchiesta.it
 

 

 

Organizzato da:

Cinemazero