Dal 10 dicembre 2020 – ore 18.00 – piattaforma Zoom

Un libro, anzi nove, per riprendere pubblicamente il discorso attorno ai temi della cittadinanza e del diritto alla salute, inteso non solo come il diritto a ricevere cure ma anche e soprattutto il diritto a stare bene fisicamente e psichicamente, bene collettivo e non esclusivamente individuale. È quanto propone, a partire da giovedì 10 dicembre, CoPerSaMM, la Conferenza Permanente per la Salute Mentale nel Mondo Franco Basaglia, un’associazione di promozione sociale — costituita a Trieste nel 2010 dai più stretti collaboratori di Franco Basaglia e oggi presieduta dalla psichiatra Giovanna Del Giudice — che opera nel campo della salute mentale e della tutela dei diritti umani delle persone più fragili anche tramite interscambi con altri Paesi del mondo.

Attraverso il progetto “Leggere per trasformare”, finanziato dalla Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, Con/F/Basaglia propone un percorso di lettura su alcuni testi dell’Archivio critico della salute mentale pubblicati nella Collana 180 delle Edizioni alpha beta Verlag di Merano. Testi che sono in realtà dei pretesti per rimettere al centro del dibattito pubblico temi che il tempo presente e la crisi che stiamo vivendo hanno reso drammaticamente attuali: la dignità della persona e la capacità di non lasciare solo nessuno. Infatti, tra le conseguenze che la pandemia ci lascerà in eredità, al primo posto c’è l’aumento delle disuguaglianze sociali e territoriali, una delle promesse mancate della nostra Costituzione, che tuttavia continua a sollecitarci e a sollecitare fenomeni di trasformazione del reale. Per Basaglia fu un riferimento imprescindibile, non formale ma sostanziale, e la sua rivoluzione — una denuncia civile prima ancora di una riforma psichiatrica — non fu altro che un tentativo di attuazione della nostra Costituzione e del principio fondamentale per eccellenza, la centralità della persona nella sua ineliminabile soggettività e il dovere della comunità di prendersene cura.

Per maggiori informazioni

„All’evento, realizzato in collaborazione con l’Università degli Studi di Trieste e con l’Azienda Sanitaria Universitaria Giuliano Isontina e che vedrà la partecipazione dell’attrice Sara Alzetta, sarà possibile accedere tramite la piattaforma Google Meet al seguente link: https://meet.google.com/ssm-psgn-aaw