Lo spettacolo ripercorre la storia di Alice, cameriera imbarcata sul Rex, transatlantico varato nel 1932 che fu il vanto della marineria italiana durante il ventennio fascista. Il Rex venne affondato l’8 settembre 1944 dagli aerei della Raf, informati dai partigiani, mentre, spostato dal porto di Trieste, si trovava ormeggiato al riparo poco distante dalla costa fra Isola e Capodistria. I suoi resti sono ancora in fondo al mare. Alice legò il suo destino a quello della nave, subendo angherie e persino un tentativo di stupro, ma anche vivendo a bordo un amore impossibile. Alice vivrà dall’interno, dal ventre e nei segreti della nave, le contraddizioni e la decadenza di un’epoca destinata al naufragio. E sarà forse lei, quei primi giorni del settembre del 1944, mentre dalle alture alle spalle di Trieste vede il transatlantico ormai in disarmo trainato dai tedeschi, a informare i partigiani sul nascondiglio della nave. In un gesto di ultima, catartica vendetta. Del male che aveva trovato a bordo della nave la cameriera riuscirà a vendicarsi, contribuendo all’ingloriosa fine del transatlantico.

Lo spettacolo si terrà giovedì 25 luglio dalle 20 e 30 alle 23 presso il Parco di San Giovanni in via Weiss 5.

Per maggiori informazioni visita la pagina dell’evento

Ingresso libero