BULLISMO

handCos’è il bullismo?

Il bullismo è un insieme di comportamenti violenti di prevaricazione e ingiustizia da parte di un bambino/adolescente, definito “bullo”, nei confronti di un altro bambino/adolescente percepito come più debole, la vittima. Comportamenti di questo genere creano delle situazioni molto difficili da sopportare per la vittima, che spesso finisce per essere emarginata e isolata.

bullismo

Ci sono tre fattori che permettono di distinguere il bullismo da altre forme di comportamento aggressivo e dalle prepotenze:

  • l’intenzionalità: il comportamento aggressivo viene messo in atto volontariamente e consapevolmente;
  • la sistematicità: il comportamento aggressivo viene messo in atto più volte e si ripete nel tempo;
  • l’asimmetria di potere: tra le parti coinvolte, il bullo e la vittima, c’è una differenza di potere, dovuta alla forza fisica, all’età o al fatto che le aggressioni possono essere di gruppo. In ogni caso la vittima ha difficoltà a difendersi e vive un forte senso di impotenza.

Esistono molti modi diversi con cui il bullo può prendere di mira la sua vittima. Dall’utilizzo della forza fisica per nuocere all’altro, alla violenza verbale insistente e ripetuta, arrivando anche a mezzi più sottili e indiretti. Per esempio la diffusione di pettegolezzi che portano gradualmente all’esclusione e all’isolamento della vittima.

Una realtà più recente è infine quella del cyberbullismo, termine con cui sono indicate quelle azioni di bullismo messe in atto usando le e-mail, le chat, i blog, i telefoni cellulari, i siti web o qualsiasi altra forma di comunicazione riconducibile al web. In genere consiste nel far circolare delle foto spiacevoli o nell’inviare alla vittima e-mail che contengono messaggi o materiali offensivi o lesivi.

Può accadere che le vittime siano ingiustamente rimproverate di “attirare” le prepotenze dei loro compagni. In questo modo perdono sicurezza e autostima, e il disagio creatosi può influire sulla concentrazione e sull’apprendimento, e dare luogo a sintomi da stress come mal di stomaco e mal di testa, incubi o attacchi d’ansia.

movies

  • Gran Torino, diretto da Clint Eastwood. Con Clint Eastwood, Bee Vang, John Carroll Lynch. Stati Uniti, 2009
    Il giovane Thao è tormentato da una banda di teppisti che tenta di convincerlo a unirsi a loro, ma l’incontro con il vecchio Walt, scorbutico vicino di casa, gli darà la forza di opporsi alle pressioni dei bulli.
  • Disconnect, diretto da Henry Alex Rubin. Con Jason Bateman, Hope Davis, Alexander Skarsgård. Stati Uniti, 2012
    La dipendenza da computer ed i rischi del mondo virtuale raccontati attraverso tre storie: il cyberbullismo, il furto di dati, il sesso online.

Contatto è un servizio dell’Azienda Sanitaria Universitaria Integrata di Trieste. Il numero verde e la chat sono riservati alle persone che chiamano e scrivono da Trieste e dintorni. Se chiami o scrivi da un’altra zona ti invitiamo a rivolgerti alle strutture del tuo territorio.